Torna alla homepage
 
Home e-Coop
I sali minerali: IL RAME Torna alla pagina precedente
Questo oligoelemento, insieme allo zinco ed in equilibrio con esso, gioca un ruolo abbastanza importante nella regolazione di alcune funzioni dell´organismo. Esso è fra l´altro legato alla fisiologia dei globuli rossi, nella protezione del sistema nervoso, nella pigmentazione dei capelli e della pelle.
Il quantitativo di rame presente nella razione alimentare media risulta compreso tra i 3 e i 4.5 milligrammi al giorno. Studi non forniscono dati conclusivi sui fabbisogni, sembra però che il bilancio possa essere raggiunto con 1.2 milligrammi/die nell’adulto.
Sono una buona fonte di rame i cereali, le frattaglie di carne, il cacao, i legumi, i frutti di mare e la frutta secca in guscio.
Nel latte di vacca ma anche in quello materno c´è una certa deficienza di rame; ciò può provocare problemi carenziali nei bambini solo in concomitanza con disturbi intestinali che diminuiscono l´assorbimento di questo oligoelemento.
Non sembra sia utile nè necessario ingerire il rame sotto forma di farmaco, anche perchè le dosi elevate possono risultare tossiche.

  • RUOLO: regolatore di alcune funzioni dell´organismo, coinvolto nel metabolismo dei globuli rossi, coinvolto nella protezione del sistema nervoso, coinvolto nella pigmentazione di capelli e pelle.

  • CARENZA: neutropenia, leucopenia, anemia, demineralizzazione ossea.

  • ECCESSO: tossicità

  • ALIMENTI: cereali, carne, pesce, uova, frutta secca in guscio.


 Stampa 
Vai alla scheda precedente  Scheda precedente  ||  Scheda successiva  Vai alla scheda successiva
Torna all'indice